Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Cittadinanza italiana: giuramento e riconoscimento del possesso della cittadinanza italiana a cittadini stranieri

1) Richiesta per rendere giuramento davanti al Sindaco del Comune di Modena in seguito all'ottenimento del Decreto di cittadinanza

Entro sei mesi dalla data di notifica del Decreto di concessione della cittadinanza da parte della Prefettura, deve essere reso giuramento davanti al Sindaco del Comune di Modena.
Per richiedere di rendere giuramento davanti al Sindaco occorre prenotare un appuntamento.


Documentazione da consegnare il giorno dell'appuntamento

Presso gli uffici del Comune di Modena possono essere presentate le richieste per ottenere il riconoscimento del possesso della cittadinanza e per il riacquisto o la rinuncia della stessa secondo le modalità di seguito riportate.

La concessione della cittadinanza può essere richiesta da un cittadino straniero che si trovi in una delle condizioni previste dalla legge 5.2.1992 del 91 rivolgendosi alla Prefettura a cui va presentata l’istanza predisposta dal Ministero dell’Interno.

Il giuramento è obbligatorio per l'acquisizione della cittadinanza italiana.

A seguito del giuramento anche i figli minori conviventi con il genitore che ha giurato diventano italiani previa attestazione del Sindaco. L'Ufficio di Stato Civile procede a verificare la condizione di convivenza.
Alla maggiore età i figli potranno rinunciare alla cittadinanza italiana se in possesso di altre cittadinanze.


Costo
Non è previsto nessun costo, per l’attività dell’Ufficio di Stato civile. Per assolvere gli obblighi relativi all’imposta di bollo occorre una marca da bollo di € 16,00 per la domanda.


2) Riconoscimento del possesso della cittadinanza italiana a cittadini stranieri di ceppo italiano

I cittadini stranieri provenienti da tutti gli stati americani e dall’Australia con antenati italiani, residenti a Modena, possono fare la richiesta di riconoscimento della cittadinanza.

La domanda può essere presentata da coloro che hanno un avo nato ed emigrato all’estero dopo la costituzione dello Stato italiano e che sono residenti a Modena. Coloro che non sono residenti in nessun comune italiano devono fare la richiesta al consolato o all’ambasciata italiana all’estero.
La richiesta deve essere indirizzata al Sindaco del Comune di Modena e la documentazione dovrà essere tradotta e legalizzata.

Presentazione della domanda
Prima di recarsi all'Anagrafe è necessario prenotare un appuntamento. 


Documentazione da consegnare il giorno dell'appuntamento

  1. estratto dell’atto di nascita dell’avo italiano emigrato all’estero rilasciato dal comune italiano ove egli nacque;

  2. atti di nascita, muniti di traduzione ufficiale italiana, di tutti i suoi discendenti in linea retta, compreso quello della persona che chiede il riconoscimento della cittadinanza italiana;

  3. atto di matrimonio dell’avo italiano emigrato all’estero, munito di traduzione ufficiale italiana se formato all’estero;

  4. atti di matrimonio dei suoi discendenti, in linea retta, compreso quello dei genitori della persona che chiede il riconoscimento della cittadinanza italiana;

  5. certificato rilasciato dalle competenti Autorità dello Stato Estero di emigrazione, munito di traduzione ufficiale in lingua italiana, attestante che l’avo italiano a suo tempo emigrato dall’Italia non acquistò la cittadinanza dello Stato estero di emigrazione anteriormente alla nascita dell’ascendente dell’interessato;

  6. certificato rilasciato dalla competente Autorità consolare italiana attestante che né gli ascendenti in linea retta né la persona che richiede il riconoscimento della cittadinanza italiana vi abbiano mai rinunciato ai termini dell’art. 7 della legge 13 giugno 1912, n. 555 e della legge 5 febbraio 1992 n. 91;

  7. certificato di residenza.

  8. passaporto o altro documento d’identità
  9. istanza per rendere giuramento

I certificati di cui al punto 6 e 7 sono acquisiti dall’ufficio.

 

Costo
Non è previsto nessun costo, per l’attività dell’Ufficio di Stato civile. Per assolvere gli obblighi relativi all’imposta di bollo occorre una marca da bollo di € 16,00 per la domanda.

Normativa di riferimento

Legge 5 febbraio 1992 n. 91
Legge 13 giugno 1912 n. 55
Circolare ministeriale K 28/1 del 1991

 

Data dell'ultimo aggiornamento:
10/07/2015
Prenota un appuntamento

Agenda on line